i_.jpg (1345 byte)i_turchii.jpg (4524 byte)

      ceramica.jpg (49669 byte)
Un frammento di piatto di ceramica graffita con ritratto, Venezia XVI sec.

Il Fondaco dei Turchi

TURCHI.jpg (11092 byte)

Questo palazzo in stile veneto-bizantino sul Canal Grande e oggi sede del Museo di Storia Naturale, uno dei pi antichi della citt. Fu infatti edificato nel 1227 ma completamente ricostruito tra il 1858 e il 1869, anche se su tipologia architettonica dell’edificio precedente e utilizzando gli stessi materiali.

Fu fatto costruire dalla famiglia Pesaro (per questo anche conosciuto come C Calmieri Pesaro) che poi lo vendette agli Estensi, sino ad essere destinato nel 1621 ai turchi, che lo tennero fino al 1838.

All’interno venivano depositate le merci ed effettuate le contrattazioni; inoltre furono costruiti un bazar e, secondo le tradizioni turche, una piccola moschea e dei bagni turchi. In questo fondaco, con un porticato al piano terra di derivazione tardo romana e con una ripetizione di archi allungati di tradizione bizantina sulla facciata, il piano abitabile era soltanto uno.

Questo edificio, su cui vigilava una speciale magistratura che si occupava di non far entrare donne e giovani cristiani e che badava alla consegna da parte dei mercanti turchi delle loro armi e del loro denaro, era aperto e chiuso a seconda che Venezia al momento si trovasse in guerra o meno contro la Turchia.

Solimano il Magnifico e Venezia

Solimano
Solimano il Magnifico con l'elmo delle quattro corone degli orefici veneziani, 1535

Lettera di Solimano al
Doge Andrea Gritti, 1527
in Sanudo "I Diarii"

Imperator delli Imperatori.
Re incoronato sopra li omeni che sono sulla faza della terra.
Ombra di Dio sopra le due terre ferme.
Imperador del mar bianco e del mar negro
e della Romania e dell'Anatolia e del paese della Grecia
e della Caramania e del Dulcadir e del Diarbechir
e del Dirnaizan e de Damasco et Aleppo e del Cayro
e sacrosanto Hyerusalem e della sublime Mecca e reverenda Medina
e de Zidde e de Gemen e de molti altri paesi.

Rialto
Rialto, ruga degli Oresi (Orefici), dove venne lavorato l'elmo di Solimano

Veneziane o turche? (...scoprilo col mouse!)

Costantinopoli, San Salvatore in Chora Bifora duecentesca in Salizada del Pistor, Venezia
Basilica di S. Marco, Venezia Bursa, Yesil Medrese